26 luglio

Ass.ne DA. MU. TE. A.

presenta

Extraurbana Dea, cronaca di un mito violato

Dedicato a tutte le donne vittime di violenza

con Giorgio Colangeli, Anna Maria Achilli

pianoforte, sintetizzatori e samples Alessandro Gwis

scritto e diretto da Anna Maria Achilli

Liberamente ispirata al libro “Il bagno di Diana” di P. Klossowski, la rappresentazione prende spunto dalla vicenda della violazione da parte del cacciatore Atteone durante il bagno di Diana, dea dei boschi e della fertilità. Dedicata a tutte le donne che subiscono violenza, vuole trasmettere un messaggio positivo e far capire che con il coraggio e la forza interiore si può uscire dal micidiale tunnel della sofferenza. Un affascinante viaggio nel “mito” per stimolare nello spettatore mediante un particolare gioco di luci, ombre, sonorità e movimenti coreografici, forti sensazioni visive ed uditive. Parole, situazioni, incontri e scontri, ritmi taglienti e melodie vibranti, atte a rappresentare il conflitto tra due forze, quella maschile e quella femminile, fondate su parametri diametralmente opposti.

Fulgida e commovente testimonianza è la storia di Diana e Atteone: una storia ove l’istante del “bagno” violato ripercorre la memoria dell’uomo e lo porta a riflettere sulla contemporaneità della vita che si fa leggenda e sulla leggenda che si fa contemporaneità. Protagonisti dello spettacolo Giorgio Colangeli straordinario interprete del cinema e del teatro italiano e la poliedrica e versatile Anna Maria Achilli autrice anche dei testi, in sintonia con i personaggi e con le drammatiche tematiche sociali che lo spettacolo affronta. Alessandro Gwis, musicista dal geniale talento, profondo e raffinato sperimentatore della musica acustica ed elettronica, contribuirà con le sue composizioni a rendere unica l’atmosfera della performance arricchendola di emozione e pathos.

FOTO 1 - G.COLANGELI e A.M.ACHILLI in EXTRAURBANA DEA, CRONACA DI UN MITO VIOLATO FOTO 2 - G.COLANGELI e A.M.ACHILLI in EXTRAURBANA DEA CRONACA DI UN MITO VIOLATO