Sceneggiatura e regia: Simona Lacapruccia
Coregrafie: Daniele Toti
Attori: Simona Lacapruccia
Danzatori: Silvia Pinna, Daniele Toti

Bellissima- omaggio ad Anna Magnani” è uno spettacolo teatrale e una dedica alla grande attrice italiana.
L’idea dello spettacolo nasce dalla mia passione per Anna Magnani che mi ha portato a scrivere la tesi di laurea specialistica sulla sua figura e deriva dalla voglia di far crescere il suo ricordo troppo flebile. Ella viene spesso, infatti, associata solamente all’attrice chiassosa e “caciarona”…lei che invece tanta poesia aveva dentro.
Da queste riflessioni nasce prima nel 2012 il mio monologo “Ninna nanna” scritto sulla figura di Anna Magnani, vincitore del concorso “Monologhi da camera e da volo” indetto dalla casa editrice Giulio Perrone Editore, pubblicato sempre dalla stessa casa editrice nell’omonima raccolta di poesie e monologhi teatrali curata da Serena Maffia e impreziosita dalle liriche di grandi poeti contemporanei come Giuseppe Conte, Claudio Damiani, Dante Maffia, Davide Rondoni.
Dal monologo scaturisce poi lo spettacolo più completo, nel quale le parole da me scritte costituiscono una sorta di lettera aperta allo spettatore nel quale la vita, il lavoro, gli amori, le gioie e i dolori dell’attrice vengono narrati da lei medesima, attraverso la mia voce.
Nella messa in scena è stato immediato il pensare che la gestualità del corpo in movimento avrebbe potuto rendere vivi quei sentimenti, quelle atmosfere che la forza creativa ed espressiva di Anna Magnani facevano palpitare come cuori pulsanti e gonfi di emozioni.
E così è stato, quelle pennellate che i raffinati interventi danzati riescono a dare, colorano la scena completando e quasi saturando il testo e la recitazione.

Proprio a 40 anni della morte di Anna Magnani credo sia giusto che venga ricordata e omaggiata una donna che tanto ha dato all’Italia, al cinema e al teatro con il suo lavoro, fatto con estrema passione e dedizione. Lo spettacolo “Bellissima- omaggio ad Anna Magnani” è impreziosito e reso ancora più emozionante dalle coreografie dei danzatori Daniele Toti e Silvia Pinna, che danno corpo alle parole di Anna Magnani, arrivando a toccare con la loro danza le corde del cuore degli spettatori.

Anna Magnani rivive in questo modo tramite le parole, la musica e la danza, in un connubio fortunato che permette allo spettatore di cogliere ogni particolare della figura di questa grande Donna
e attrice e permette di avvicinare soprattutto le nuove generazioni a un periodo culturale e artistico passato, difficile ma pieno di opere e di figure di grandissimo valore come quella di Anna Magnani.

Lo spettacolo è vincitore del Festival Teatrale “Teatrando, oggi il teatro lo facciamo noi” indetto dall’Associazione Luce dell’Arte, presidentessa Carmela Gabriele (24 Novembre 2013) ed è stato rappresentato con successo di pubblico e critica presso il teatro “Tordinona” di Roma (Gennaio 2014) e “Studio Uno” di Roma (Febbraio 2014). Ha partecipato al Roma Fringe Festival 2014, alla Manifestazione Archeojazz 2015 nella splendida cornice del Mausoleo di Cecilia Metella