Un’idea di Simona Patitucci
Testo, Liriche e regia di Toni Fornari
Musiche e canzoni Massimo Sigillò Massara
Aiuto regia Giancarlo Teodori
Con Simona Patitucci, Valentina Martino Ghiglia, Gloria Miele, Ilaria Nestovito e Noemi Sferlazza

Noantre

Le grandi figure femminili storicamente accertate, ma anche i miti, le leggende, gli archetipi femminili, insomma le Donne che sono state protagoniste della storia della Città Eterna dalla sua fondazione.

Faremo la conoscenza della Lupa, ovvero Acca Larentia, di Agrippina la madre di Nerone, della Papessa Giovanna, di Donna Olimpia Pamphili, ovvero “la Pimpaccia”, di Margherita Luti, la Fornarina di Trastevere, di Lucina il finto cantore evirato, Silvestra la “strega”, Enrichetta Caracciolo la Monaca Garibaldina, di Giuditta Tavani Arquati eroina della Repubblica Romana Lina Cavalieri la regina della Belle Epoque , Annetta la prostituta della casa della Stonata, Celeste di Porto la famigerata “stella di piazza Giudia”, Elide la sartina delle sorelle Fontana. A queste donne verrà restituita la voce, e la possibilità di raccontarsi e magari anche di rettificare alcune, diciamo così, “inesattezze” storiche. I loro racconti saranno sostenuti da brani musicali originali composti dal Maestro Massimo Sigillò Massara , che arricchiranno e renderanno ancor più vivide e suggestive le atmosfere create. Un’occasione, non solo per riscoprire l’universo femminile di Roma, ma anche un sentito ed affettuoso omaggio ad un mai abbastanza ricordato autore e regista che di Roma è stato grande cantore ed appassionato narratore, ovvero Gigi Magni. La drammaturgia di Toni Fornari e Simona Patitucci sarà ispirata anche ad alcune delle sue opere teatrali e cinematografiche, pur rimanendo originale nella sua concezione e scrittura. Uno spettacolo adatto ad un pubblico eterogeneo, un racconto musicale vivace ed al tempo stesso commovente, come sono state le molte vite delle Romane.